Crea sito

I libri dell’anima di Leticia Sánchez Ruiz

Purtroppo per un lungo periodo ho abbandonato questo blog a causa di impegni che non mi hanno permesso di scrivere come volevo.

libri animaOggi però torno con la recensione di un libro veramente bello, acquistato per una sorta di “magnetismo” in libreria, come spesso mi capita con alcuni libri.
Dentro I libri dell’anima di Leticia Sánchez Ruiz ho ritrovato nomi e atmosfere che in qualche caso mi hanno ricordato Cent’anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez.
Come non pensare a quei personaggi, leggendo nomi come Melquìades, Remedios e perfino Macondo?

In questo romanzo ci sono tre vicende che ruotano tutte  intorno ad un accadimento del passato,  l’incendio di una biblioteca, e al concetto dell’importanza dei libri nella vita di ogni persona. Ogni persona, scrive l’autrice, ha un libro lucciola, una sorta di guida per la vita, un libro che rimane inciso nella mente, e le cui frasi ritornano nei momenti in cui più servono. Così come ogni scrittore ha un libro lucciola, uno tra i vari libri che ha scritto e che senza dubbio è il preferito, quello speciale.

Conosciamo così le storie di Ulises e Melquìade Espì, due fratelli il cui destino ha preso strade diverse ma che si ritrovano per indagare su un misterioso libro antico, L’urlo del saggio Merlino.

Poi c’è la storia di Pian e Lucìa, lei ama scrivere e lui la fa vivere in casa per scrivere, ma poi la sera va ai circoli letterari a farsi bello con i racconti scritti da lei, facendoli passare per suoi. Lucìa sa di non aver ancora scritto il suo libro lucciola, ma sa anche che prima o poi lo farà. Ma è frenata dalla paura che la donna amata da Pian, Ana, possa un giorno tornare e portarglielo via.

Infine Felipe che racconta la sua storia partendo dall’infanzia, con il ricordo di sua nonna Antia sempre presente nella sua vita, sempre pronta a dargli consigli e a mostrargli la strada da percorrere.

Solo alla fine si scopre che queste tre storie sono legate da una vicenda drammatica.

I libri dell’anima è un romanzo bellissimo, di quelli che quando si finisce di leggerli si ha l’istinto di ricominciare dalla prima pagina

Ed è pieno di frasi da sottolineare perché raccontano sensazioni comuni a tutti:

Esistono molte vite possibili che possiamo vivere, ma ne scegliamo solo una. Possiamo prenderne solo una. Le altre rimangono chiuse in una scatola trasparente e, di tanto in tanto, nelle ore tristi, nei momenti in cui proviamo il desiderio di arrenderci, diamo loro un’occhiata e ci chiediamo come mai non abbiamo scelto l’altra vita che abbiamo lasciato riposta

Voto 10/10

 

You may also like...

1 Response

  1. 4p ha detto:

    niente male……
    4p