Crea sito

BRÛLANT di Anita Borriello

Infinite sono state le volte in cui ho letto libri proposti da svariate case editrici, che contenevano errori grossolani di italiano, capacità di scrittura al minimo sindacale, e ho dovuto sempre chiedermi: ma gli editor erano in vacanza?
Poi ho comprato un libro come questo, autoprodotto, e rivisto con il supporto di una editor personale, e sono rimasta stupita, perché è un libro con una scrittura quasi perfetta, e sicuramente non sfigurerebbe nelle collane di qualche casa editrice importante.

brulant anitaBrûlant è un libro carico di ambientazioni magiche, peraltro con spunti non improvvisati, ma documentati dalle Note finali con relativa bibliografia. Una lettura che mi ha appassionata perché apprezzo molto storie di questo tipo, quando non scadono nell’urban fantasy di bassa qualità e non è il caso di Brûlant.

La storia è principalmente basata sul rapporto amoroso tra Christian, che ignora di essere l’Archetipo, ovvero una delle anime più antiche e Brigitte che appartiene alla congrega delle Brûlant. Donne che tramandano la conoscenza spirituale, anche per mezzo della completa consapevolezza del loro passato (nel quale spesso sono state arse come streghe, da qui il nome della congrega) e delle loro reincarnazioni.

Hanno case madri a Roma, a Parigi, a Praga (descritta molto bene dall’autrice), cosa che per associazione di idee mi ha fatto tornare alla mente il Talamasca di Anne Rice, autrice che amo molto.

Christian e Brigitte si sono amati in diverse epoche, ma ogni volta la loro storia non ha avuto una buona fine, e anche stavolta nell’epoca corrente, la loro storia si interrompe per volere di Brigitte, spinta a questo dalle Sacerdotesse Madri della Congrega, perché l’Archetipo va protetto ma è proibito vivere una storia d’amore con lui.E la congrega opposta delle Zeussites trama per rendere tutto ancora più difficile.

Due cose mi hanno colpita, i riferimenti alla Porta Magica, che si trova a Roma e che da sempre mi affascina, e il racconto di un rito pagano come l’handfasting che conosco grazie a dei miei amici che lo hanno celebrato nella vita reale.

Consiglio davvero la lettura di questo libro, a chi ama le atmosfere oscure e misteriose.

E’ già uscito il secondo volume della saga, Indigo, e naturalmente lo sto già leggendo…

Voto 8/10

You may also like...

1 Response

  1. Brûlant ha detto:

    Grazie infinite, splendida recensione!
    Anita